Ultima modifica: 19 ottobre 2015

Patto di Corresponsabilità

pattoL’IIS “Marie CURIE – Piero SRAFFA”, in piena sintonia con quanto stabilito dallo “Statuto delle studentesse e degli studenti”, stipula e sottoscrive con famiglie, studenti, docenti e non docenti il seguente Patto educativo di corresponsabilità al fine di definire in maniera puntuale e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica, famiglie e studenti.

La scuola si impegna a:

  • creare un clima sereno e corretto, favorendo lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze, la maturazione dei comportamenti e dei valori, il sostegno nelle diverse abilità, l’accompagnamento nelle situazioni di disagio, la lotta ad ogni forma di pregiudizio e di emarginazione;
  • realizzare i curricoli disciplinari nazionali e le scelte progettuali, metodologiche e pedagogiche elaborate nel Piano dell’Offerta Formativa, tutelando il diritto ad apprendere;
  • comunicare costantemente con le famiglie, in merito ai risultati, alle difficoltà, ai progressi nelle discipline di studio oltre che ad aspetti inerenti il comportamento e la condotta;
  • tenere aperti più canali di comunicazione con i genitori degli alunni: incontri programmati, colloqui generali, contatto diretto, contatto telefonico e via web attraverso i servizi on line disponibili sul sito della scuola;
  • prestare ascolto, attenzione e riservatezza ai problemi degli studenti, così da favorire l’interazione educativa con le famiglie.

I docenti si impegnano a:

  • sostenere un rapporto di relazione aperto al dialogo e alla collaborazione, proponendo alla classe un contratto formativo in cui siano evidenti le scelte e gli obiettivi del docente;
  • procedere frequentemente alle attività di verifica e di valutazione, con la massima trasparenza, motivando i risultati e comunicando le valutazioni delle prove agli studenti in tempi brevi;
  • favorire un rapporto costruttivo tra scuola e famiglia attraverso un atteggiamento di dialogo e di collaborazione educative, sostenendo lo sviluppo dell’interesse dell’alunno verso la possibilità di proseguire gli studi o di intraprendere un lavoro

La famiglia si impegna a:

  • conoscere il Piano dell’Offerta Formativa della scuola per partecipare al dialogo educativo, cooperando perché possa realizzarsi una piena adesione alle iniziative scolastiche;
  • instaurare un dialogo costruttivo con i docenti, nel pieno riconoscimento della libertà di insegnamento, per seguire l’evoluzione culturale e l’acquisizione di competenze da parte dello studente;
  • fruire della disponibilità dell’Ufficio di Presidenza e del Coordinatore della Classe per affrontare problematiche e conseguentemente rimuovere gli ostacoli che si frappongono al successo scolastico dello studente;
  • cooperare con la scuola affinché il giovane studente si renda conto che il rispetto delle regole, degli impegni, delle scadenze, vuole dire libera adesione alla collettività e che le eventuali sanzioni tendono al rafforzamento del senso di responsabilità del discente ed al ripristino di rapporti corretti all’interno della comunità scolastica.

Lo studente si impegna a:

  • riconoscere se stesso come membro della comunità scolastica con piena libertà di sviluppare le proprie attitudini e capacità, nel rispetto del bene comune;
  • seguire il proprio percorso di studio, assumendosi direttamente la responsabilità dei successi e degli insuccessi riportati;
  • prendere coscienza dei personali diritti e doveri espressi nello statuto degli studenti e nei regolamenti d’Istituto, che si impegna a rispettare;
  • svolgere il lavoro richiesto, necessario all’apprendimento delle discipline con cura ed impegno costanti da realizzarsi anche al di fuori dello stretto orario di lezione, contribuendo eventualmente ad arricchire lo studio con le proprie conoscenze ed esperienze.